Campionati Italiani di Nuoto FISDIR

Postato in Squali

Da giovedì 16 a sabato 18 giugno 2022, si sono svolti a Chianciano i Campionati Italiani di Nuoto FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) che vedeva iscritti 308 nuotatori.
La Buonconsiglio Nuoto ha partecipato con la propria squadra sezione "Squali" composta da GITTINI Antonio classe 2007, LEONARDELLI Tomas classe 2003, neofiti della manifestazione, affiancati dai più esperti TONON Giovanni classe 2005 e REBECCHI Matteo classe 1999.
Il programma vedeva nel primo pomeriggio di giovedì, il nostro Tomas impegnato nei 100 stile libero. Si confrontava con i 35 iscritti e ben figurava con un 1'33""42,  chiudendo nella classifica assoluta al 12° posto. Nei 50 dorso ben figuravano Giovanni, che chiudeva terzo in batteria, Tomas e Antonio, che davano indicazioni importanti per la scelta dell'ordine dei staffettisti di sabato. Anche Matteo ben figurava nei 50 dorso e centrava la finale con l'ottavo tempo.

Nella mattinata di venerdì Matteo partecipava per la prima volta alla finale dei 400 misti. Il ragazzo veniva tradito dall'emozione esagerando nella frazione a farfalla e commettendo un'irregolarità che lo portava a squalifica. Aveva chiuso al secondo posto. Conoscendolo, si rifarà. Nella stessa mattinata Matteo si piazza a 6° nella finale dei 50 dorso.
La sessione pomeridiana vedeva i nostri ragazzi cimentarsi nella staffetta 4x50 stile libero, che ben si comportavano. Seguivano i 50 farfalla di Giovanni che permettevano al ragazzo di provare la distanza in funzione della staffetta.
Nei 200 misti Matteo vinceva la batteria, centrando la finale. Chiudevano la giornata i 50 stile di Antonio 47"92 Giovanni 46"56 e Tomas 47"86.
Nel primo pomeriggio di sabato i ragazzi si cimentano nella 4x50 mista e davano il meglio di sé. Nella frazione a dorso Antonio chiudeva con 53"69, Matteo a rana 57"73, Giovanni a delfino 54"83 (si migliorava di 10"), Tomas "fantastico" nei 50 stile si migliorava di 2".
I ragazzi chiudevano al 4° posto con 3'31'51 e mentre stavano festeggiando comunque per la loro prestazione, arrivava la squalifica di una prestigiosa squadra: subito è esplosa la gioia per la medaglia di bronzo conquistata.
Successivamente tutti a tifare Matteo che c'entrava l'argento nei 200 misti con il tempo di 3'36"30.

Già da alcuni anni Matteo si era distinto nelle competizioni agonistiche nazionali, ma per la prima volta si può dire che non si muove più da solo, Giovanni, Antonio e Tomas lo accompagnano, imparano e lo sostengono.
Siamo certi che questi risultati siano il frutto di allenamenti costanti, impegno, passione, ma anche lavoro di gruppo. Ogni vittoria è gioia, emozione, festa, ma le medaglie conquistate dalla squadra amplificano tutto ciò all’ennesima potenza e restano nella memoria facendo rivivere questi sentimenti anche nei giorni seguenti. Emblematiche le parole di Antonio sul pulmino al ritorno: "ho un sogno in mano".

Complimenti a tutti!

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok