La storia: dorso e delfino, Matteo sul podio nazionale

Postato in Articoli FISDIR

Matteo va fortissimo. Spalle larghe, muscoli, cuffia e occhialetti, in acqua è inarrestabile. Va fortissimo con la testa rivolta in alto, ovvero a dorso, ma anche nella specialità più difficile, con la testa in acqua e le braccia che ruotano, ovvero a delfino. Talmente veloce che in Puglia ha vinto due medaglie di bronzo ai Campionati Italiani, nei 50 metri dorso e nei 50 delfino. Due medaglie che per un quattordicenne significano un premio per il grande impegno e per la fatica di tanti anni di allenamenti (leggi articolo).

da L'Adige del 21 luglio 2014 - pag. 10
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok